Stile senza tempo, eleganza iconica, fascino magnetico. Per Stefania e Claudia, fondatrici di TDS, incontrare Helen Nonini – Ambassador di TDS e protagonista del progetto Behind The Dressing Screen – è stato un incontro rivelatore.

Ma chi è Helen? Milanese d’adozione e cosmopolita per destino, ricopre oggi il ruolo di Brand Advisor e Strategic Consultant per numerosi brand; inizia la sua carriera nel mercato finanziario, approdando poi al mondo del lusso dopo aver trascorso un anno sabbatico occupandosi di progetti di sviluppo sociale in India.

Rientrata a Milano, diventa Top Manager dell’agenzia di personal concierge globale Quintessentially, creando successivamente la divisione di PR&Events dell’agenzia di pubblicità Cayenne Italia; in seguito, diventa Senior Consultant di Interbrand Italia. Nello stesso periodo pubblica il romanzo biografico Professione Problem Solver, prima business novel pubblicata in Italia, collaborando poi con l’economista Robin Lent nella stesura del saggio Vendere Lusso.

Nel 2015 fonda H.edge, piattaforma di Brand Consulting con la quale cura e sviluppa progetti per marchi di lusso, moda e design. Nel 2018, in qualità di Executive and Strategy Producer, sostiene il film Be Kind, realizzato con il supporto di Gucci.

Dal 2017, Helen presta la sua immagine come Brand Ambassador di Pomellato: amante del bello, nel suo look però nessun logo emerge mai sfacciato. A contraddistinguerla sempre è un solo accessorio: il turbante, che la accompagna tutta la giornata. Il suo look del cuore? «Parola d’ordine: comodità. Di giorno, preferisco scarpe eleganti ma portabilissime come mocassini maschili (mai stringati!), ciabattine friulane o sandali flat. Il blazer è il mio passepartout, abbinato a camicie, bluse, T-shirt e pantaloni che preferisco neri, o coloratissimi. Banditi gli abiti fascianti: gli amici mi identificano più con la classica maglia a righe Navy, che ho in tutte le righe e le gradazioni del blu. Per la sera, arricchisco l’outfit con un dettaglio glam come un capospalla prezioso o vestiti in tessuti e cromie particolari. Anche per eventi fuori città, il look non cambia: del resto viaggio sempre e solo con il bagaglio a mano…».

Proprio la costante ricerca stilistica di Helen la rende musa ideale per The Dressing Screen, che da sempre si pone come obiettivo la ricerca di qualità e tradizione nel bello d’Italia, per diventare vetrina d’eccellenza. Proprio grazie a Helen, non solo amica e sostenitrice di nuovi marchi e giovani designer, ma anche promotrice di campagne benefiche, The Dressing Screen sostiene oggi l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri: per la durata del progetto Behind The Dressing Screen, TDS donerà infatti il 5% del ricavato proprio all’Istituto Mario Negri.

Scopri di più sul progetto

Scopri il Capitolo 1: Milano Regale

Scopri il Capitolo 2: I Tesori di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *